Torniamo ad essere Scelta Civica

Oggi una pagina triste per Scelta Civica ma con coerenza proseguiamo nell’impegno preso e sottoscritto.

Non cambia nulla se alle sigle “popolari, liberali, democratici etc.”, non si sostituisce con forza la motivazione ad operare per una politica di servizio, di competenze, concreta.

In questo momento storico, ai cittadini non interessa solo l’ideologia politica, e quindi se si è “popolari, liberali, democratici o quant’altro”. Ai cittadini interessa soprattutto che l’ideologia che muove Scelta Civica si traduca sempre in fatti ed azioni concrete.

Da domani Scelta Civica recupera una netta autonomia politica e la facoltà di decidere in autonomia il proprio futuro, tende a finalizzare il suo progetto politico ed ha, quindi, tutta la determinazione per farsi sentire dal Governo per imporre le proprie idee, per dialogare con le parti sociali e con le forze che credono in un futuro diverso per il nostro Paese.

Riprendiamo il percorso dai punti dell’agenda Monti sulla quale c’è la convergenza del nostro impegno e dei nostri intenti.

Ci riappropriamo, oggi, di un progetto unico, abbandonando per sempre la diversificazione di intenti che ha determinato la difficile situazione che speriamo di aver superato.

Rimaniamo coerenti all’impegno sottoscritto con gli elettori che è quello di accogliere le istanze reali dei cittadini che chiedono riduzione della spesa pubblica, capacità di tagliare gli ambiti improduttivi dello Stato, servizi pubblici di qualità a minor costo e, soprattutto, attuazione delle riforme fondamentali e indispensabili per il nostro Paese.

Occorrono riforme strutturali di semplificazione dei processi che portino a spendere con certezza le risorse già stanziate e necessarie alla ripresa economica, ma occorre anche una razionalizzazione dei processi di governance delle competenze che oggi incidono sui processi autorizzativi dello Stato.

Occorre la la riforma del sistema elettorale, la riduzione del numero dei parlamentari, la modifica del bicameralismo attuale.

Scelta Civica, in virtù della sua genesi, delle competenze che la caratterizza e della sua libertà di pensiero può davvero essere l’unica forza politica capace di sostenere con forza un reale progetto di riforme con il coraggio che caratterizza chi viene dal mondo reale del lavoro e con la ritrovata coesione.

Un impegno civico necessario per ridare un futuro al nostro Paese aperto a tutti e soprattutto a chi crede che si possa cambiare.

Comment ( 1 )

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.