Nubifragio Ginosa (TA): «Situazione di stallo. È necessario dichiarare lo stato di calamità naturale. Il Governo intervenga subito

L’interrogazione pubblicata sul sito internet della Camera dei Deputati

Su sollecitazione dell’Ing. Raffaele Calabrese, responsabile cittadino di Scelta Civica – Ginosa, e del “Comitato cittadino 7 ottobre per Ginosa”, ho indirizzato un’interrogazione al Governo per richiedere un intervento immediato a seguito del terribile nubifragio che ha duramente colpito il comune della provincia di Taranto.

A distanza di 10 giorni dal tragico evento che ha visto la morte di 4 persone e la distruzione di strade, ponti e terreni agricoli, non è stato ancora posto in essere un intervento strutturato a livello statale su Ginosa che abbia le adeguate e necessarie risorse economiche per porre rimedio ai gravi danni verificatisi alle opere infrastrutturali, alle attività agricole e produttive del territorio, sia in questa prima fase emergenziale sia soprattutto in via definitiva, atteso il periodico ripetersi in questi ultimi anni di eventi calamitosi così distruttivi.

È un problema di ripristino ma, soprattutto, di manutenzione preventiva e di messa in sicurezza idrogeologica del territorio che deve essere programmata negli anni e dotata di idonee risorse, almeno per gli interventi più immediati. Situazioni come quelle che ho personalmente verificato in loco non devono più ripetersi perché non è accettabile piangere vittime per eventi di questo genere che si ripetono negli anni.
Pertanto, ho ritenuto opportuno interrogare il Ministro dell’Interno affinché si dia corso rapidamente alla messa in sicurezza dell’intera area prospiciente il ponte Sierro delle Vigne che è crollato e delle strade limitrofe danneggiate sulle quali si verifica il continuo passaggio dei proprietari dei fondi agricoli che tentano di ricominciare le attività di coltura.

Con lo stesso atto, ho interrogato, altresì, il Presidente del Consiglio dei Ministri, affinché sia riconosciuto lo stato di calamità naturale, che avevo già richiesto con una mia precedente interrogazione, perché è necessario che siano stanziati i fondi utili al completo ripristino degli standard minimi di sicurezza per l’intera cittadinanza.
Ho interrogato, infine, il Ministro dell’Ambiente, al fine di poter reperire dette risorse nell’ambito dell’impegno economico previsto dalla risoluzione 8-00016, approvata in VIII Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati, per la realizzazione di quelle opere di regimentazione idraulica e di messa in sicurezza indispensabili e necessarie per scongiurare il ripetersi di ulteriori tragici eventi a Ginosa e in tutto il territorio della provincia di Taranto. L’essere al Sud non può penalizzare oltremodo un territorio che piange vittime, danni e distruzioni!

Comment ( 1 )

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.