Nubifragio Bari e provincia, il ministro dell’Agricoltura risponde a Matarrese: «Indennizzi possibili ma la Regione ne faccia richiesta secondo legge».

Il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina ha risposto alla mia interrogazione relativa alle richieste di indennizzo per gli agricoltori della Provincia di Bari che subirono ingenti danni alle coltivazioni nel corso del violento nubifragio avvenuto tra il 14 e il 17 giugno 2014.

I comuni maggiormente interessati dal disastroso evento meterologico furono Acquaviva delle Fonti, Bitetto, Sannicandro di Bari, Adelfia, Bitritto, Grumo Appula, Palo del colle, Binetto, Cesano delle Murge, Modugno e Bitonto.

A tal proposito il ministro comunica che, secondo la normativa vigente, è possibile concedere indennizzi agli agricoltori solo a seguito di una richiesta formale di intervento da parte della Regione Puglia secondo le prescrizioni del decreto legislativo n. 102 del 2004, così come modificato dal decreto legislativo n. 82 del 2008, che prevede un monitoraggio dei danni subiti e, ove necessario, la comunicazione degli stessi al ministero che valuterebbe la possibilità di un decreto di declaratoria.

La richiesta, che potrebbe attivare una serie di indennizzi, non è ancora arrivata al Ministero.
Il ristoro del danno avverrebbe tramite contributi in conto capitale fino all’80% del danno sulla produzione lorda vendibile ordinaria, prestiti ad ammortamento quinquennale per le maggiori esigenze di conduzione aziendale nell’anno in cui si è verificato l’evento ed in quello successivo, proroga delle rate delle operazioni di credito in scadenza nell’anno in cui si è verificato l’evento calamitoso e contributi in conto capitale per il ripristino delle strutture aziendali e la ricostruzione delle scorte eventualmente compromesse o distrutte.

Le risorse sono da reperire nell’ambito del Fondo di solidarietà nazionale per il sostegno alle imprese agricole colpite da avversità atmosferiche eccezionali qualora il danno patito superi il 30% della produzione lorda vendibile.

Di particolare interesse è la comunicazione del Ministro sull’iniziativa che sta ponendo in essere in materia di indennizzi, nell’ambito della programmazione comunitaria 2014-2020. In particolare il Ministero sta attuando il programma nazionale di sviluppo rurale nel quale è prevista una misura specifica denominata “gestione dei rischi” finalizzata ad incentivare l’adozione da parte degli agricoltori degli strumenti ex-ante come l’assicurazione o i fondi di mutualità, strumenti che risultano adeguati a rispondere alle necessità delle imprese colpite da eventi meteorologici eccezionali come quelli accaduti nel giugno scorso.
Questa iniziativa dovrebbe consentire un più rapido ristoro per gli agricoltori danneggiati ed un minor costo per lo Stato.

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.