Noicattaro, centro raccolta rifiuti: Galletti risponde a Matarrese

Ho portato all’attenzione del Governo l’ormai annosa questione del centro di raccolta differenziata di Noicattaro che, dal 2013, nonostante quasi 500mila euro spesi tra Fondi P.O. FESR e cofinanziamenti nazionali ed un contratto di gestione già affidato, risulta ancora inagibile.

Nel rispondere al question time che ho presentato in VIII Commissione, il Ministro dell’ambiente ha intanto ribadito che la competenza sulla vicenda è innanzitutto del comune che è tenuto poi a dare comunicazione delle proprie determinazioni in merito alla realizzazione della struttura sia alla provincia che alla Regione.

La costruzione dei centri di raccolta, infatti, è affidata al comune territorialmente competente, che dispone in merito con propri atti in conformità alle disposizioni previste dal decreto del Ministero dell’ambiente dell’8 aprile 2008, che disciplina i centri di raccolta dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato, ed alla normativa vigente in materia urbanistica ed edilizia, dandone comunicazione alla regione e alla provincia.

Accolgo con estremo favore, poi, la disponibilità manifestata dal Ministero dell’Ambiente che si dice pronto a fornire tutto il supporto tecnico eventualmente necessario e a monitorare l’evoluzione della vicenda.

Auspico la celere risoluzione della problematica il cui perdurare condiziona fortemente la raccolta differenziata dei rifiuti ed è causa di disagi evidenti per la popolazione di Noicattaro che è costretta a subire la presenza continua dei rifiuti vistosamente ammassati all’esterno dell’impianto

Testo del Question time e risposta del Ministro

Comments ( 2 )

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.