Gasdotto TAP: Italia sempre più Hub europeo attraverso infrastruttura in Puglia

La ratifica dell’accordo tra Italia, Grecia ed Albania, in discussione oggi alla Camera dei Deputati, consentirà la progettazione del Gasdotto Trans Adriatico –TAP, che potrebbe veicolare fino a 21 miliardi di metri cubi di gas dall’Azerbaijan, dal confine tra Grecia e Turchia, in Italia e precisamente in Puglia attraverso l’Albania.

L’infrastruttura è di rilevante importanza strategica per il nostro Paese e per l’Europa per tre fondamentali ordini di motivi.

Innanzitutto, consentirà al nostro Paese di accreditarsi sempre più quale HUB europeo strategico per il trasporto di gas dalla Puglia verso il nord Italia e verso il Nord dell’Europa con ricadute economiche, logistiche e di sicurezza certamente positive. La rilevanza dell’opera é stata sottolineata dal Commissario Barroso che ha definito questo accordo “un successo condiviso per l’Europa e una pietra miliare nel rafforzare la sicurezza energetica dell’Unione”.

In secondo luogo, la realizzazione del gasdotto consentirà alle nostre aziende ed al nostro sistema industriale di essere maggiormente competitivi nel mercato in quanto porrà le condizioni per un maggiore e diversificato approvvigionamento di gas da altri Paesi fornitori a costi certamente più ridotti grazie alla competizione che si andrà a creare tra diversi gestori nel mercato.

Terzo: saranno certe anche le inattese e positive ricadute sui livelli occupazionali che caratterizzano la regione Puglia in un momento di crisi economica e sociale particolarmente sentito come quello attuale.

Risponderei alle critiche mosse alla realizzazione di questo progetto evidenziando che la realizzazione del gasdotto non avrà alcun impatto ambientale negativo e rispetterà le procedure di Valutazione di impatto ambientale previste dalla normativa vigente e infatti il Governo ha già dato parere positivo alle iniziative da realizzarsi in Puglia. Sarebbe auspicabile poterlo ubicare nel retroporto di Otranto, laddove ve ne è già uno regolarmente autorizzato secondo le procedure di legge.

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.