Fuochi a Japigia, Galletti risponde a Matarrese

Ho posto all’attenzione del Governo, tramite un’interrogazione, la situazione di disagio dei cittadini del quartiere di Japigia di Bari che da mesi risulta interessato da fumi che sembrano derivare dalla combustione di materiali vari.

Nell’interrogazione ho chiesto al Ministro dell’ambiente di verificare l’origine e la causa dei fumi, di individuare una soluzione che elimini il problema e che scongiuri qualsiasi danno grave per la salute dei cittadini e di intensificare i controlli per assicurare i responsabili dei roghi alla giustizia.

Nel rispondere alla mia interrogazione, il Ministro dell’Ambiente ha intanto evidenziato che la denuncia di un residente del quartiere al Comando dei Carabinieri del NOE su tale problematica è stata trasferita per le valutazioni del caso alla Procura della Repubblica.

Il Ministro mi ha poi riferito che, per quanto di competenza, provvederà a sollecitare l’ARPA Puglia affinché approfondisca un’attività di indagine sul fenomeno per individuarne origini e cause al fine di poter adottare una soluzione che elimini il problema.

Nel frattempo, secondo quanto riferito dal Comando del NOE alla Prefettura di Bari, è stata posta in essere l’attività preliminare di indagine dalla locale Polizia Municipale.

Interpellata dal Ministero dell’Ambiente, infine, l’ARPA Puglia fa sapere che, purtroppo, trattandosi di combustioni occasionali, di durata variabile ed eseguite in siti diversi, non risulta possibile utilizzare per la valutazione della loro ricaduta sull’aria e sull’ambiente gli strumenti normalmente usati per il monitoraggio della qualità dell’aria.

La problematica risulta, quindi, all’attenzione di tutte le competenti autorità. Mi auguro che, in tempi brevi, pongano in essere tutte le attività e i controlli di competenza affinché si possano individuare con certezza le cause dei roghi ed assicurare alla giustizia i responsabili.

Garantire adeguate condizioni ambientali e al tempo stesso la tutela della salute dei cittadini e la loro sicurezza è una priorità per le istituzioni.

Di seguito il documento ufficiale di risposta del Ministro dell’Ambiente.

1 2

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.