Decreto esecuzione pena: Il commissario di Governo è tenuto al rispetto del codice dei contratti pubblici nelle attività di edilizia penitenziaria

L’emendamento al decreto in materia di esecuzione della pena in Commissione Giustizia, che ho presentato con l’On. Piepoli e che è stato approvato, impone al Commissario straordinario di Governo per le infrastrutture carcerarie di rispettare le disposizioni del Codice dei contratti pubblici nell’esercizio di tutte le attività di edilizia penitenziaria al fine di garantire il rispetto dei principi di concorrenza, pubblicità e trasparenza nell’esecuzione dei lavori pubblici.
Il Commissario, dunque, sarà tenuto a rispettare i disposti del Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE, in particolar modo nel corso delle attività attinenti alla programmazione dell’edilizia penitenziaria, alla manutenzione, all’ampliamento e alla realizzazione di nuove strutture penitenziarie.
L’emendamento si è reso necessario in quanto le deroghe alle ordinarie disposizioni del Codice dei contratti, previste in precedenza dal decreto, non possono giustificarsi con la natura dell’emergenza detentiva, che purtroppo sussiste da molto tempo. Deroghe al rispetto delle leggi non sono di aiuto al settore ed alle imprese in questo momento di grave crisi di mercato.

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.