A Tgcom24 sul problema immigrazione.

Abbiamo l’obbligo morale dell’accoglienza e il problema è di tutti i Paesi membri dell’Unione Europea.

È necessario, però, migliorare il Regolamento di Dublino che di fatto non favorisce un più equo e funzionale smistamento di queste persone tra tutti i Paesi e obbliga l’Italia a trattenerli per l’esame delle richieste di asilo in quanto geograficamente rappresenta per loro il primo Paese di arrivo.
Fa piacere constatare che anche la Merkel finalmente comprende che è l’Europa, e non l’Italia, a dover essere un punto di accoglienza e di risoluzione dei problemi.
Credo, soprattutto, che sia necessario sottrarre questo problema alla bassa speculazione politica.
Abbiamo già affrontato un dramma simile in Puglia con la popolazione albanese consapevoli che l’obbligo morale della carità nei confronti di chi fugge da morte certa avrebbe comportato problemi di carattere sociale, economico e di sicurezza. L’abbiamo fatto, tra mille problemi ma l’abbiamo fatto.
Superammo le difficoltà accogliendo queste persone, cercando di integrarli per quanto possibile, cooperando con l’Albania e facendo investimenti in questo Paese che oggi, addirittura, ospita italiani in cerca di occupazione.
È vero che in Italia abbiamo tanti altri problemi ma questa non è una buona ragione per voltare le spalle a chi muore in mare.

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.